“Pillole sotto l’ombrellone del buon senso” – di Simone Di Matteo

“Leggere attentamente prima della somministrazione, in caso di eccessivo consumo consultare il medico” ci dicono, ma poi così nessuno fa.
La nostra esistenza è costellata di parole. Ci sono quelle sussurrate, dette e dettate dalla rabbia o dall’amore, le prima pronunciate dai bambini e le ultime dai grandi della Storia.
Sulle parole e il loro significato non ho molto da dire, ci ha già pensato Antoine de Saint-Exupéry, per chi non lo conoscesse è l’autore de Il Piccolo Principe. Quello che mi interessa, invece, è offrire al lettore un piccolo compendio, dei minuscoli accorgimenti per far fronte agli imprevisti della quotidianità, e di questa torrida estate.
Non so voi, ma a me l’idea di sudare per altri tre mesi mi fa venire, più che la nausea, la voglia di emigrare in Antartide. Peccato solo, però, che prima o poi tutto ritorna.
Ecco, questo è il primo insegnamento, perciò, fatevene una ragione, specialmente se si tratta di fame, ansia, stress, quella maledetta prova costume, insormontabili problemi, dubbi e incertezze. “Se prometti, poi mantieni” cantava Ambra Angiolini diversi anni fa.
Le persone difficilmente smettono di credere negli altri, ma ci vuole davvero poco a deluderle. Pertanto, quando si fa una promessa, è bene farla solo nel caso in cui si ha l’intenzione di rispettarla.
Non sai fare di meglio? Non disapprovare!
Chi non è utile, dovrebbe imparare quanto meno a non essere d’intralcio. Un inutile contributo, per intenderci, lo danno già i nostri politici nelle aule parlamentari.
E se rompi qualcosa, riparala.
E state attenti a non rompere troppo le palle, anche perché già viviamo in una società per molti versi distorta, in quella che può essere definita una discarica umana a cielo aperto varia e variegata, in cui chiunque, e senza ovvie ragioni, può o cerca di avvalersi del diritto di nuocere agli altri, per questo motivo altre scocciature proprio non ci servono!
A tal proposito, ma voi lo sapevate che la diversità è un valore aggiunto?
L’articolo 2 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo ricorda che tutti gli individui nascono liberi e uguali in dignità e diritti. L’uguaglianza non è la meta da raggiungere, ma la base da cui tutti partiamo! Eccezion fatta se si parla di slip bianchi, quei costumini striminziti che una volta bagnati lasciano intravedere tutto, il più delle volte il niente.
Almeno per quest’anno, per favore, risparmiateveli e risparmiateceli pure a noi, da qui all’eternità. E per finire, una persona sicura di sé deve imparare a parlare poco e per farlo basta seguire la regola della P: Prima pensa poi parla. E mai a sproposito.
Il segreto è semplice, per non dire sciocchezze basta non aprire la bocca, in senso letterale!!!

Start typing and press Enter to search

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi