Ritratti: Marilyn è ancora viva

Nel sessantenario della sua scomparsa Marilyn è più presente che mai. A ridarle respiro sono social network, film e indagini sul suo cold case

– di Fabrizio Maria Barbuto –

Con 1,8 milioni di followers su Instagram, quattro milioni di post corrispondenti all’hashtag del suo nome e un film a lei dedicato di prossima uscita su Netflix (Blonde), Marilyn Monroe ha monopolizzato perfino l’era digitale, proprio lei che si spense ben 60 anni fa, quando lo smartphone sarebbe sembrato fantascienza e le dive non discendevano mai dall’Olimpo dorato di Hollywood, determinate a difendere quel mistero che le celebrità di oggigiorno rivendono a buon mercato ai fruitori dei loro contenuti social.
Come il dito premuto sull’erogatore di una boccetta, la sola parola “Marilyn” basta a esalare nell’aria una fragranza che evoca femminilità e avvolge in un’impalpabile nuvola cipriata. Un fenomeno più unico che raro sopravvivere oltre la propria morte, eppure Marilyn c’è riuscita e con la seducente incoerenza cui c’ha abituato in vita dimostra di poter essere tanto cenere quanto fiamma nel far divampare i sogni erotici di chi ancora la desidera……………..

.

Leggi l'articolo completo "Ritratti: Marilyn è ancora viva" sulla rivista
Cosmetici sensuali e biancheria intima sexy - Amore Intenso®

Start typing and press Enter to search

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi